‪#‎Xylella‬ la latitanza della politica pugliese !

  

Succede in Salento. 

La Commissione Europea ha deciso drasticamente di abbattere tutti gli ulivi colpiti dal batterio killer denominato ‪#‎Xylella‬. Il tutto senza una visita ufficiale da parte della UE che ha spiazzato tutti con questa drastica decisone.  

Una soluzione non del tutto piacevole se si considera che solo nella regione Puglia siano presenti 60 milioni di alberi di ulivo (vale la pena chiarire che l’imposizione delle UE riguarda solo gli alberi infetti). 

Intanto il Salento si mobilita indicendo una pubblica manifestazione per il giorno 29 marzo.  L’appuntamento è in Piazza San Oronzo alle ore 10.00 (Evento FB https://www.facebook.com/events/951381421561876/ ) !

La data coincide con la festività cristiana delle Palme e rappresenterà un momento d’incontro affinché i 10 milioni di ulivi siano tutelati e salvaguardati.  

Le perplessità ed i dubbi aumentano giorno dopo giorno, come la latitanza della classe politica pugliese.

Al giorno d’oggi ancora nessun politico che siede nelle poltrone europee si è espresso e/o pronunciato sul l’imposizione della UE, nonostante la Puglia sia ben rappresentata a Bruxelles.

Concludiamo con una serie di domande che in questi giorni attanagliano la mente di ogni agricoltore salentino: siamo convinti che l’abbattimento sia l’unica soluzione ? La più efficace ? 

Ai posteri l’ardua sentenza.

Annunci