La gente fa il tifo per noi – 23 anni dalla strage di Capaci

Strage-di-Capaci23 anni da quel 23 maggio 1992 che l’Italia ricorda come la “strage di Capaci”.

L’attentato nel quale morirono il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e 3 agenti della scorta.Una bomba piazzata in autostrada da Cosa Nostra, all’altezza di Capaci, tolse la vita al Magistrato Antimafia.

In Sicilia si inaugurò quella che poi venne definita la “la stagione della bombe”. Un attacco diretto alla centralità delle istituzioni dello Stato, alle figure chiave della legalità. Il primo di una lunga serie di attentati che ferì drammaticamente il cuore del nostro Paese.

Molti di noi, non erano ancora nati, non avranno sicuramente memoria storica. È una pagina buia della nostra Italia. Una ferita profonda, che a distanza di 20 anni, è ancora aperta e fatica a rimarginare.

Vogliamo ricordare quel 23 maggio affinché le nuove generazioni, non dimentichino coloro che hanno perso la vita per fare dell’Italia un paese migliore. “La gente fa il tifo per noi” affermava il giudice Falcone, convinto che fosse dalla parte giusta, a difendere i più deboli.

novantadue-falcone_borsellino

Un super eroe , senza maschera e mantello, del quale andare fieri. 

Un super eroe italiano del XXI secolo.